I mutui con fondi della CDP: occasione da non perdere

10 Mar 2014

appartamenti porto san giorgioDal 5 marzo 2014 le famiglie che vogliono ristrutturare la propria casa o acquistare la prima abitazione, potranno recarsi presso gli sportelli bancari delle banche convenzionate e chiedere l’accesso al Plafond Casa.

Fortemente voluto dal ministro Lupi, il Plafond Casa è uno strumento per ottenere un mutuo di lunga durata (fino a 30 anni). Cassa Depositi e Prestiti fornisce 2 miliardi di euro alle banche che aderiscono all’iniziativa e tramite i quali sarà possibile ottenere mutui per l’acquisto dell’abitazione principale e mutui per la ristrutturazione e miglioramento dell’efficienza energetica.

Requisiti per accedere

Hanno diritto al plafond casa tutti i cittadini, ma c’è una speciale attenzione verso i “beneficiari prioritari” identificati come giovani coppie, famiglie numerose e nuclei familiari di cui fa parte almeno un soggetto disabile che devono: acquistare la prima casa – se appartiene preferibilmente ad una delle classi energetiche A, B, C; e/o ristrutturare l’abitazione e aumentare l’efficienza energetica.

L’accesso al plafond è regolato “a sportello”, fino ad esaurimento dello stesso (con un limite a 150 milioni di euro per ciascuna banca). Termini e condizioni dei finanziamenti sono negoziati e determinati dalle Banche nella loro autonomia.

I vantaggi

Il Plafond Casa ha il grosso vantaggio per chi lo richiede di poter ottenere un mutuo di durata superiore alla media (fino a 30 anni). In ciascun contratto di finanziamento deve essere specificato che l’operazione è stata realizzata utilizzando la provvista messa a disposizione dalla CDP, indicandone il relativo costo e durata, nonché il vantaggio ottenuto in termini di riduzione del tasso annuo nominale (“TAN”).

Share

Lungomare